Blog

Grazie!

Grazie!

Volevo chiedere grazie alla ragazza che in grembiulino azzurro, i capelli tenuti su da una pinza, ti consegna gli abiti puliti a secco. Lei come una tenera sirena s’immerge tra le onde del mare di cappotti, vestiti, pantaloni avvolti dai sacchi di nailon e riemerge lieve controllando d’aver pescato il capo giusto. Con i suoi grandi occhiali, che sembrano una maschera da sub, completamente riempiti dagli occhi, tristi occhi. Poi con voce gentile ti chiede”Glielo piego?”. E tu la lasci lì salutandola in compagnia del suo piccolo ventilatore, nel suo corto grembiulino azzurro.

La storia siamo noi” dice una bella canzone di De Gregori, ma se siamo noi perché rimane solo il ricordo di grandi generali, capi di stato, scienziati, santi…, mai nei libri di storia si parla di noi piccole persone che continuiamo a lavorare, a donare, a sacrificare, a pazientare solo per poter passare la domenica al mare con gli amici o con la famiglia.

Rating: 1.0/1. From 2 votes.
Please wait...

3 Replies to “Grazie!

Lascia un commento