Prosa

AMICO IN COMUNE

Questa sera, se mi permettete, vorrei parlarvi del boss del blog e di come l’ho conosciuto.

Penso fosse verso la metà degli anni ’90 quando ai Giardini di Castello suonava Tolo Marton. Il gruppo spalla era un certo Bla Bla Blues Band ( correggimi Gigi se sbaglio).Il chitarrista era proprio lui. All’inizio (pensate l’ignoranza) credevo fosse proprio lui il Tolo nazionale. Credo  la stessa sera avesse suonato poi il basso con Tolo, se non erro. Poi è stato insegnante di basso al Suono Improvviso di un mio amico con cui ho suonato ( ti ricordi di Giulio?). Guido Toffoletti,  Kim Brown dei Cadillac (Sala San Leonardo), un disco di Massimo Busetto (bravissimo musicista e songwriter).E così se ne andarono i ’90.

Nei primi anni del nuovo millennio frequentavo la Lizard di Padova e chi ti capita come insegnante di storia della musica?? Sempre lui. La cosa che mi è rimasta più impressa è stata la visione del blues vista da chi l’ha vissuto in prima persona come musicista, tanto da farmi poi appassionare al genere. Si parlava di Muddy Waters, Robert Johnson, St. Louis Blues, Clapton. Ma, caro Gigi che leggi in copia, te lo ricordi Scaruffi? Leggendo la sua storia della musica ho conosciuto John Lomax e poi il figlio Alan. Ci sono personaggi che, a prescindere del genere che suoni, dovrebbero essere considerati come i divulgatori della musica che noi tutti oggi ascoltiamo. Lomax scoprì Muddy Waters che scrisse Rollin’ Stone (catfish blues), da cui i Rolling Stones..e poi il resto è storia. Di Alan Lomax c’è un bellissimo tomo che si chiama The Land Where Blues Began (oppure tutti i film di Scorsese sul blues). Migliaia di nastri da tutto il mondo di musica etnica registrati per la Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti.

Chiedo scusa per il divagamento. Tornando al Boss.. Passano gli anni e vent… pardon. Adesso sono in questo angolo del web a raccontarmi e a raccontare ma, quello che volevo dirti, caro Gigi, è che ti ringrazio per avermi dato una chiave per aprire nuove porte.

Rating: 1.0/1. From 2 votes.
Please wait...

Lascia un commento